Alice Tebaldi Designer

Neuland Style

Neuland Style

La scorsa domenica ho avuto il piacere di conoscere Anna Schettin e seguire il suo corso di Neuland Style tenutosi nello spazio di Progetto Tangram a Brescia. Neuland è un carattere tipografico progettato da Rudolf Kock nel 1923 ed è caratterizzato da un segno scuro e grezzo che trasmette un senso di esotico e selvaggio. Abbiamo iniziato ad approcciarci al carattere analizzando le proporzioni delle Maiuscole Romane, da cui anche Kock è partito. Da lì abbiamo ricreato il tratto con una parallel pen, tenendo lo strumento sempre a 90° nella direzione del tratto (per avere sempre lo spessore pieno). Nel caso delle parti curve delle lettere abbiamo eseguito un primo tratto a 0° (come per le maiuscole romane) ed un secondo a 90° nelle parti di tondo dove lo spessore della linea era sottile: in questo modo si viene a creare una sorta di rettangolo smussato all’interno dello spazio bianco. Qui sotto la bacheca con l’alfabeto di Anna e alcuni dei suoi lavori:

Qui le prove di Roby, la mia amica Calligrafa e le mie:

Dopo esserci esercitati con sempre meno gradi calligrafici, eseguendo alcune varianti di lettere, soprattutto curve, siamo passati al secondo step del corso. Il Neuland infatti, essendo carattere tipografico, è stato inciso da Kock direttamente nel metallo, per questo differisce nei bordi limati e in alcuni dettagli, impossibili da ottenere con uno strumento calligrafico. Abbiamo quindi ricalcato il nostro testo su cartoncino, disegnandogli un bordo e lo abbiamo ritagliato con un taglierino, così da ricreare l’effetto delle lettere tipografiche di Kock. Qui le mie prove:

Tornata a casa dopo questa bellissima giornata intensa e produttiva, nei giorni a seguire lo spirito di Kock misto a quello Natalizio mi ha fatto venir voglia di riprendere in mano penna (in questo caso legnetto di balsa) ed inchiostro e ricominciare a fare nuove prove di Neuland. Qui i work in progress con varie tipologie di composizione:

Mi piaceva molto l’effetto dell’ecoline rossa che nelle scritte aveva densità diverse e le irregolarità del legnetto di balsa. Ho così deciso di non passare al secondo step di ritaglio ma di fermarmi qui, scansionare tutto e creare la composizione con il logo di Modulor per i nostri biglietti natalizi. Queste le quattro versioni finali:

 

Pronti per il Natale, grazie Kock ma soprattutto grazie Anna Schettin!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*